01
Mar
15

Daring it

P1130676

This week I had one of the key presentations of the year. One of those where I am the only woman in the board room and there are a few CEOs of mega corporations and Chairmen around the table. France or Italy are different, but in Germany you can feel that the pant suit for women seems almost compulsory in business circles.

This time round no pant suit, no dark colors, no thanks.

I picked a Eur 49,99 Zara off-white dress in Bloomsbury print, paired with black mat tights, 10cm black pumps (no platform, please), and a green Zara necklace I bought in the sales for Eur 3,99. A black Boss Woman jacket to balance out my copper hair and fertig.

Sometimes you have to dare and just be yourself. Of course before getting in, I got into my cloud of 4711. On top of rock-solid preparation, the 4711 is my zen touch for managing the question time. And of course, everything went very well.

01
Mar
15

Peacock hues

P1130674What is nice about the sales is that one feels free to indulge in crazy color combinations. I guess I bought these shoes in a deep-discount railway station mall a few years ago, today they felt just perfect together with some peacock-hue tights and skirt, and one of those crazy fast-fashion necklaces I love so much…the combination feels still a bit wintry but so is the weather….

28
Feb
15

The attraction for things new

_A2X0946It’s the same thing every year…as soon as Spring comes the appetite for colors starts anew…and for new forms and designs. The magic happened again…

Photo: Style.com, Prada show

28
Feb
15

Projects

P1130670A way for feeling closer to my childhood and to home.

22
Feb
15

Cuvrystrasse, quartiere Ostiense

TNX-8091-blu_2

Reading La Stampa today I discovered this graffiti by Blu in the Ostiense quarter in Rome. Last Summer we could still see Blu’s graffiti in Cuvrystrasse in Berlin Kreuzberg…now that the graffiti is gone, Ostiense takes over with more big faces on a building.

It’s been a long time since I last went to Rome…the Ostiense quarter, with its Schoneberg sibling gasometer, now is getting closer and closer to Berlin…

Source: ©GENTEINVIAGGIO

22
Feb
15

A night in Berlin

Thinking about Spring…the mind goes to balmy nights, bycicle and perfume of Linden trees flowers…

22
Feb
15

And post-democracy thrives

The-quality-of-democracy

In today’s editorial Eugenio Scalfari comments about the economy, the EU-Greece negociations, the situation in Libia and the other geopolitical issues. He then concludes:

Mi resta ancora un punto da esaminare che non ha nulla a che fare con quanto fin qui è stata materia di riflessione: l’andamento nel mondo del concetto e della prassi della democrazia. C’è un sondaggio internazionale che ne parla ed è assai istruttivo e al tempo stesso molto preoccupante.

La democrazia partecipata, cioè col consenso del popolo e l’esercizio dei suoi diritti, è in forte declino. Questo fenomeno varia da paese a paese sia nelle forme sia nelle date in cui quel fenomeno ebbe inizio, ma il processo di decadimento è generale in tutti i continenti che compongono il nostro pianeta. Per noi il decadimento cominciò una trentina d’anni fa ed è andato aumentando nel ventennio berlusconiano ma, continua ad aumentare sempre di più. Il fenomeno si manifesta soprattutto in Occidente dove le democrazie partecipate sono nate e si sono sviluppate. Il sondaggio accenna anche alle cause che fanno da sottofondo al fenomeno ma in questo caso non si tratta più di sondaggio bensì di interpretazione dei sondaggisti. La causa si chiama indifferenza, soprattutto da parte dei giovani. O addirittura lo si può chiamare nichilismo. I giovani non si interessano alla politica né alla storia e al lascito di esperienze che il passato consegna al presente e si disinteressano anche del futuro.

Ovviamente non tutti i giovani sono indifferenti e nichilisti e non tutti gli indifferenti e nichilisti sono giovani, ma le dimensioni del fenomeno sono quelle già dette. Attenzione: non sono dei bamboccioni che vivono nelle braccia protettive di mamma e papà; sono giovani fattivi, arditi, creativi. Ma la democrazia partecipata non rientra nei loro interessi. A questo si deve aggiungere che alcuni (molti) governi approfittano di quest’indifferenza e addirittura la anticipano sottraendo diritti politici al tessuto costituzionale sicché, quand’anche la maggioranza dei giovani cambiasse atteggiamento, i diritti concernenti la democrazia partecipata non ci sarebbero più o sarebbero stati fortemente ridotti Consegno ai nostri lettori queste considerazioni. Se mi leggono questo è un segno che vedranno questo fenomeno con analoghe preoccupazioni. Quei diritti mi riguardano anche personalmente perché, pur essendo vecchio, ne usufruisco e vedendoli ridotti o aboliti anche io protesto e me ne dolgo.

He is probably referring to a recent article by Thomas Friedman. Those belonging to our generation, who have lived both the end of the Cold War and 9/11 in our adult lives, have a clear perception of this decline. I am preoccupied for those who are younger and whose experience has been one of continuously shrinking democracy, accompanied by the deterioration of the quality of journalism too.




Enter your email address to keep track of what's going on at BerlinRomExpress - check your Inbox (and Junk mailbox too) to activate the subscription!

Join 44 other followers

Archives


Follow

Get every new post delivered to your Inbox.

Join 44 other followers